E' la tecnica di personalizzazione più pregiata ed elegante

Resiste molto bene nel tempo e ai lavaggi, senza sbiadire

Non presenta problemi di reazione tra colori di personalizzazione e di sfondo

Ricamo

Articoli e materiali idonei al ricamo

  • Polo e t-shirt: il ricamo le nobilita, purché siano realizzate con tessuti di buona consistenza e grammatura, altrimenti il peso del filo applicato andrà a creare un effetto antiestetico con delle lievi pieghe.
  • Felpe, giacche e giubbotti: si prestano molto bene anche in virtù della consistenza dei tessuti. Occorre considerare però che il ricamo “passa” da parte a parte il tessuto, creando un lato antiestetico che dovrà essere opportunamente non visibile.
  • Cappelli: molti modelli sono perfettamente adatti ad essere ricamati. Il risultato finale è pregevole e la consistenza dei loro materiali è perfetta per questo tipo di personalizzazione.
  • Tessuti in pelle, cotone, sintetici, spugna o gomma sottile si prestano tutti molto bene ad essere ricamati.

Come funziona

Nella stampa serigrafica l’inchiostro viene fatto passare attraverso una seta sintetica. Questa seta è impermeabilizzata nei punti da non stampare e lasciata permeabile nelle aree da stampare.

 

Per costruire il telaio occorre una cornice di legno o ferro – come quella di un quadro – su cui fissare il telo di seta che sarà attraversato dall’inchiostro. Appoggiamo quindi il telaio sull’oggetto da stampare e versiamo sopra l’inchiostro, che passerà solo attraverso piccoli fori – detti maglie – nelle zone che abbiamo previsto.

 

Per stampare a più colori, dovremo realizzare un telaio per ogni colore. Per stampare ad esempio una t-shirt con il simbolo delle olimpiadi, come nella figura, dovremo realizzare cinque telai diversi e la stampa andrà ripetuta 5 volte, una per ogni colore presente nel disegno.

Telai per serigrafia